Corso Security Manager

Il concetto di Security può essere così sintetizzato: “Studio, sviluppo ed attuazione delle strategie, delle politiche e dei piani operativi volti a prevenire, fronteggiare e superare eventi, in prevalenza di natura dolosa e/o colposa, che possono danneggiare le risorse materiali, immateriali, organizzative e umane di cui l’azienda dispone o di cui necessita per garantirsi una adeguata capacità concorrenziale nel breve, nel medio e nel lungo termine”. 

Ogni azienda, infatti, sia essa industriale, bancaria, commerciale, finanziaria o altro, è costantemente esposta a minacce di natura dolosa o accidentale; ciò in relazione ai processi produttivi, alle azioni dei suoi dipendenti, ai suoi rapporti con l’esterno e, più in generale, all’essere parte di un mondo caratterizzato dall’incertezza, dalla conflittualità e dal pericolo. Accanto, quindi, all’efficace gestione delle variabili competitive tradizionali, l’azienda ha come obiettivo la tutela del patrimonio, inteso nell’accezione più vasta del termine.

Il Corso “Security Manager” permetterà ai partecipanti oltre all’acquisizione dei requisiti professionali richiesti dai D.M. 269/10 e D.M. 56/2015, in materia di organizzazione e requisiti minimi dei servizi offerti dagli Istituti di Vigilanza Privata; anche di approfondire numerosi aspetti normativi ed organizzativi volti allo gestione di strategie per prevenire, contrastare, mitigare eventi indesiderati anche di natura dolosa o colposa. Il Corso è suddiviso in 5 moduli e si propone di formare la figura del “Professionista della Security Aziendale “, in conformità al punto 6.2 “apprendimento non formale” della Norma UNI 10459:2017 e all’appendice B, lettera b (corsi di formazione). 

In particolare, la norma delinea tre livelli del profilo di professionista della security in funzione dei contesti organizzativi di diversa complessità:

  •  Professionista della security di primo livello (operativo- security expert): orientato a una “media” complessità di security, considerate l’organizzazione e le attività svolte;
  •  Professionista della security di secondo livello (manageriale- security manager): orientato a una “media-alta” complessità di security, considerate l’organizzazione e le attività svolte;
  •  Professionista della security di terzo livello (altomanageriale – senior security manager): orientato alla “massima” complessità di security, considerate l’organizzazione e le attività svolte. Tra i requisiti descritti da tale norma vi è anche la frequenza e il superamento di un corso della durata minima di 120 ore con attestazione finale come previsto dalla Norma UNI 10459:2017.

Obiettivi del corso

Il Corso si propone di formare Manager esperti nel settore della sicurezza pubblica e privata, che abbiano una buona conoscenza del business e che siano in grado di operare in modo trasversale nei processi aziendali. 

Verranno affrontate tra le altre, tematiche relative a:

  • Elementi di Economia Aziendale e definizione delle Politiche in materia di Security Aziendale;
  • Diritto della Sicurezza e Privacy;
  • Servizi di Sicurezza e strumenti; 
  • Elementi di diritto penale;
  • Elementi di diritto costituzionale;
  • Modello di Gestione ex D.Lgs 231;
  • Sicurezza delle informazioni;
  • Risk Management: Ruoli e funzioni del Security Manager;
  • Sicurezza sul Lavoro;
  • Criminalità e terrorismo;
  • Programmazione e controllo di gestione;
  • Sistema organizzativo dei processi, delle politiche, delle linee guida e delle normative interne dell’Organizzazione;
  • Strumenti e metodi di pianificazione, programmazione e controllo aziendale;
  • Disciplina giuridica in materia di crimine informatico e di protezione dei dati;
  • Problematiche di indagine difensiva all’interno dell’Organizzazione e relativa legislazione e possibili soluzioni;
  • Processi di investigazione (“intelligence” e “due diligence”);
  • Metodologia di identificazione dei pericoli, di quantificazione e valutazione dei rischi di origine criminosa, di definizione dei criteri di accettabilità; 
  • Elementi di analisi del rischio: Procedure, linee guida norme tecniche per la gestione del rischio nel proprio ambito operativo;
  • Metodologie per la valutazione del grado di security nel territorio e nelle comunità ospitanti;
  • Identificazione del rischio prevalente nell’area;
  • Strumenti per valutare l’impatto delle attività di security sul contesto sociale ed economico di riferimento;
  • Modelli e tipologie di organizzazione e gestione della security;
  • Principi di prevenzione dei rischi di origine criminosa attraverso la progettazione ambientale e urbanistica;
  • Tecnologie di prevenzione e protezione della security;
  • Gestione dei servizi integrati di sicurezza;
  • Elementi di coordinamento  della continuità operativa (“business continuità” e “disaster recovery”);
  • Elementi di coordinamento della gestione della crisi (crisis management”);
  • Modalità di predisposizione di piani di security;
  • Sistemi e tecniche di monitoraggio e “reporting”;
  • Modalità e gestione dei contratti di security;
  • Procedure di security dell’Organizzazione e modalità di rilevamento di eventuali non conformità rispetto alle esigenze della stessa Organizzazione;
  • Tecniche e strumenti di comunicazione (relazione con istituzioni, autorità, forze dell’Ordine, enti locali e stampa);
  • Organizzazione delle Risorse Umane. 

 

 

Modalità e Durata del Corso 

Durata corso: 120 ore

Al termine del percorso formativo, previo superamento dell’esame finale, sarà rilasciato un attestato di frequenza ai sensi della normativa UNI 10459:2017 e dei D.M. 269/2010 e D.M. 56/2015. Il possesso di tale attestato è requisito per conseguire la qualifica di Professionisti della Security ai sensi della Norma UNI 10459:2017.

 

 

Destinatari del Corso

Il Corso è rivolto a chiunque sia in possesso del diploma di scuola media superiore e operi, o intenda operare, nell’ambito della pianificazione della sicurezza pubblica e privata. 

A Titolari, Institori, Responsabili, Direttori tecnici e Manager di Istituti di vigilanza; 

Funzionari, Dirigenti, Imprenditori e Consulenti della Pubblica Amministrazione e più in generale per tutte le figure professionali che operano nel settore della Sicurezza (Security);

Appartenenti a: Forze dell’Ordine, Forze Armate, Polizia Municipale, Corpo Permanente dei Vigili del Fuoco, Guardia Forestale, alla Protezione Civile e Croce Rossa Italiana;

a neolaureati che vogliano accrescere la propria preparazione professionale, acquisendo una specifica conoscenza nel campo della security;

Soggetti in possesso dei requisiti previsti dalla Norma UNI 10459:2017.